Estorsione: arrestato parcheggiatore abusivo

 

“Lavorava”, si fa per dire, nei pressi di piazza Fiume, come parcheggiatore abusivo. Nella tarda serata di ieri però, un cittadino somalo di 31 anni, gravato da numerosi precedenti e irregolare sul territorio nazionale, è stato arrestato dai Carabinieri della Stazione Roma Parioli  con l’accusa di tentata estorsione, dopo essere giunti sul posto a seguito di una segnalazione.

 

L’arrestato aveva infatti avvicinato una ragazza romana di 29 anni che aveva appena posteggiato il veicolo, chiedendole insistentemente “un’offerta”. Il netto rifiuto della ragazza,  ha però mandato in escandescenza l’irregolare che, dopo aver  aggredito verbalmente la giovane, le ha intimato di consegnargli subito dei soldi altrimenti le avrebbe graffiato la macchina.

 

La vittima, ormai sopraffatta dall’aguzzino, ha ceduto al ricatto e si recata subito presso il Comando dei Carabinieri di via Castellini, per denunciare l’accaduto. I militari, dopo aver raccolto tutte le informazioni sul parcheggiatore abusivo, hanno inviato subito una pattuglia sul luogo del fatto e, una volta arrivati hanno individuato l’uomo che corrispondeva all’identikit fornito dalla vittima e lo hanno bloccato. I Carabinieri hanno ammanettato lo straniero e lo hanno portato in caserma, dove è stato trattenuto in attesa del rito direttissimo.